La leggenda del cibo degli dei

Un oracolo aveva predetto a Crono che sarebbe stato spodestato da uno dei suoi figli. Rea, la madre, lo trasse in inganno presentandogli una grossa pietra avvolta in un panno che egli inghiottì credendo di essersi liberato di un altro possibile rivale e salvò il neonato Giove in una grotta sul monte Ida, a Creta.

Il piccolo Giove venne affidato alla ninfa Amaltea, la capra, Melissa, l’ape, che lo avrebbe nutrito con latte e miele, e i Tureti, monaci guerrieri, danzando con le armi avrebbero coperto i vagiti. Giove crebbe, sconfisse Crono e divenne Zeus e per ringraziare le due ninfe, le porto sull’Olimpo, affinchè anche gli altri Dei potessero alimentarsi con latte e miele.

Un altro cibo era l’ambrosia, sconosciuta agli uomini in quanto era serre volte più dolce del miele.

Check Also

Miele e Apicoltura

Clicca sull’immagine per sfogliare la pubblicazione a pagina intera!